Poema del secondo giorno

Grazie Maestro Li Xiaoming, per l’umiltà, la grande conoscenza, e la grande forza che riesce a trasmettere. Un ringraziamento speciale a Andrea Wussler, il magnifico traduttore. Grazie di cuore.

Pubblicità

Aforisma della Domenica

Credere e rispettare le proprie origini significa riuscire a trasmetterle in qualsiasi parte del Mondo.

Chi non riesce a comunicare questa particolarità non necessariamente è inferiore a chi invece la ostenta, probabilmente è abituato ad assaporare le origini altrui.

Nel caso contorto delle antiche tradizioni cinesi, sarà più probabile incontrare un Taoista in Giappone, in Europa, o nelle Americhe, invece che nella sua patria. Se a un giovane cinese domandi cos’è il Taoismo, lui ti risponde che non si interessa di religione.

Oltre al danno la beffa – penso io.

La Cina sta cambiando; è cambiata. Non esiste più l’ideologia fine a se stessa messa in piedi da tre intellettuali guerrafondai. Oggi tutte queste vecchie e logoranti convinzioni sono state inserite in un sistema globalista e multietnico.

Anche il Presidente cinese fa parte di questa transizione diabolica, era diabolica già ai tempi di Mao, figuriamoci oggi.

Per questo e altri motivi il regime collasserà, e il boato lo sentiremo da tutte le parti del Mondo. Ovviamente servirà un pretesto, magari una strage di massa controllata per decidere le sorti della Cina, ma anche di tutto il resto del pianeta, visto che la stessa controlla tutta la produzione mondiale ed economica.

I primi accenni alla distruzione della vecchia ideologia sono partiti da Hong Kong, già nella metà degli anni Settanta. Quella parte di pianeta fa gola a molti, come è accaduto per Taiwan e per altre zone dell’estremo Oriente.

Prepariamoci al peggio, a qualcosa che poi sarà raccontato sui libri di scuola in un futuro prossimo.